INCENTIVO GSE

  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button

INCENTIVI GSE E CONTO TERMICO

Approfitta degli incentivi conto termico (D.M.18/12/12) GSE con Brico Pesci! 

Il 100% delle pratiche di conto termico presentate da Brico Pesci sono state approvate.

Con questo nuovo termocamino abbiamo voluto creare un prodotto moderno, efficiente, funzionale, gradevole dal punto di vista estetico, con una gestione adatta alle necessità di oggi e capace di coniugare questi fattori con la storia e la tradizione di un prodotto millenario come il caminetto.

CONTO TERMICO: A chi si rivolge?

  • Aziende agricole che acquistano generatori a pellet o a biomassa o legna ad alta efficienza (per casa,stalle,serre etc.)
  • Privati che sostituiscono vecchie caldaie a gasolio a legna o a pellet con nuove stufe o caldaie a pellet a biomassa o a legna ad alta efficienza  

CONTO TERMICO: A chi si rivolge?

Lo stato: rimborsa in 5 mesi (90 giorni dall'approvazione della pratica) tra l’80% ed il 100% del costo del nuovo generatore e quindi circa il 65 % della spesa complessiva ( generatore, canna fumaria, idraulico, impianto , pratica di incentivo etc.)

Chi acquista può anticipare i soldi o fare una finanziaria che può arrivare anche fino a cinque anni di dilazione.

RISPARMIO ANNUALE PER IL COMBUSTIBILE:
Il risparmio su 6 mesi da novembre a marzo, tenendo acceso il generatore di media 6 ore al giorno è il seguente:
  • Passando dal GASOLIO al PELLET             COSTO      -50%
  • Passando dal GPL al PELLET                       COSTO      -60%

CONTO TERMICO: A chi si rivolge?

Acquisto di una caldaia a pellet da 24kw PALAZZETTI mod. TERMOEASY 24kw al prezzo di € 3.813 (presso BRICO Pesci Valentano); l’incentivo su Pescia Romana o Canino è di € 3.313;
 ( l’acquirente dovrà affrontare inoltre il costo del montaggio da quantificare con sopralluogo gratuito e senza impegno in loco)
Risparmio su combustibile del 60% ogni anno ( se si pagavano 2.000 euro anno di GPL si pagheranno 800 euro di pellet circa .)
 
Informativa:
A partire dal 15 luglio 2013, il GSE ha reso disponibili sul Portaltermico le procedure per l'accesso diretto agli incentivi del Conto Termico. 
Coloro i quali hanno completato gli interventi ammissibili agli incentivi a partire dal 3 gennaio, possono dunque registrarsi al Portale e compilare la scheda-domanda per ottenere il finanziamento previsto dal decreto; per farlo, hanno a disposizione 60 giorni a partire dalla data in cui le procedure sono state rese disponibili, ovvero fino al 15 settembre 2013.
Per tutti gli altri Soggetti Responsabili vale, come già ribadito, il termine di 60 giorni dal completamento dei lavori.
Il Portale richiede una serie di dati ben precisi al fine di identificare correttamente sia l'edificio in cui ha luogo l'intervento, sia l'anagrafica dell'impianto prima dell'inizio dei lavori e quella definitiva.
Per evitare inutili perdite di tempo nella compilazione della scheda-domanda, è importante acquisire preventivamente tutti i dati e i documenti necessari alla compilazione stessa: in questo modo la procedura può essere portata a termine in 10-15 minuti.
 
Ecco invece un elenco preciso di quello che serve per completare la richiesta di incentivo

Documentazione da predisporre in formato DIGITALE per l'invio al Portaltermico:
  • Asseverazione di un tecnico abilitato (ove previsto: vedi QUI tutti i dettagli), oppure autodichiarazione firmata di fine intervento del Soggetto Responsabile (Regole Applicative, Allegato 7 - clicca QUI per scaricarla in formato Word);
  • Tutte le fatture di acquisto e tutti i bonifici di pagamento;
  • le fatture devono riportare esclusivamente le spese ammissibili all'incentivo;
  • Autodichiarazione firmata di fine intervento del Soggetto Resposabile (Regole Applicative, Allegato 7 - clicca QUI per scaricare il modello in formato Word), corredata da una certificazione dei produttori dei componenti impiegati che attesti il rispetto dei requisiti minimi richiesti dal decreto;
  • Documentazione fotografica attestante l'intervento, come indicato nelle Regole Applicative (vedi QUI come prepararla);
  • Copia digitale del documento d'identità del Soggetto Responsabile;
  • Delega del Soggetto Responsabile al Soggetto Delegato, se previsto (Regole Applicative, Allegato 4 - cliccaQUI per scaricare il modello in formato Word);
Documentazione da acquisire per la corretta compilazione della richiesta di incentivo:
  • Libretto d'impianto (o libretto di istruzioni) e dati di targa di tutti i generatori esistenti;
  • Libretto d'impianto, libretto di istruzioni e dati di targa di tutti i nuovi generatori;
  • Visura catastale immobile oppure visura storica nel caso la data di accatastamento non sia conosciuta (richiedibile e ottenibile anche online in pochi minuti);
Ulteriori informazioni da acquisire:
  • Nome, Cognome, Codice Fiscale (Nome ditta, Partita IVA) del Soggetto Ammesso (se diverso dal Soggetto Responsabile);
  • Codice Fiscale o Partita IVA del Soggetto Responsabile (deve essere già registrato nel Portale);
  • Dati Immobile - Ubicazione: Indirizzo completo;
  • Dati Immobile - Dati Catastali: Codice catastale comune (http://www.paginebianche.it/codice-catastale);
  • Dati Immobile - Descrizione edificio: anno di realizzazione (anche stimato), tipologia edilizia, tipologia costruttiva, num. piani fuori terra, num. unità immobiliari;
  • Dati Immobile - superfici e volumi: superficie utile e volume netto riscaldato (anche stimati: non sono valori vincolanti);
  • Anagrafica impianto esistente: sistema di regolazione dell'impianto, terminali di emissione, presenza di contabilizzatori
Per qualunque dubbio o approfondimento, lascia un commento a questo articolo.

Ti ricordo che cliccando QUI puoi leggere tutti gli articoli pubblicati finora relativi al Conto Termico, mentre cliccando QUI puoi richiedere un sopralluogo gratuito e senza impegno, direttamente a casa tua, per verificare la possibilità di accedere agli incentivi previsti dal decreto!
Share by: